Crea sito

NEWS: A volte ritornano, Andy Swallow accusato di violenza

15 luglio 2013

News

mqdefault

Un vecchio adagio sostiene che “l’erba cattiva non muore mai”, e così deve aver pensato il giudice che si è trovato a discutere il caso di un signore di 53 anni accusato di aver partecipato ad uno scontro fra hooligans del West Ham e del Millwall lo scorso 7 gennaio presso la stazione della metropolitana di Dagenham & Redbridge. Il nome del 53enne è tale Andy Swallow, un tempo membro di spicco dell’ICF (i tifosi italiani ricorderanno il suo nome per averlo letto nel libro “Congratulazioni!” di Cass Pennant, dove veniva indicato come uno degli elementi di punta della tifoseria del West Ham).

Swallow è titolare di una casa discografica, e quel giorno era allo stadio insieme al figlio adolescente Danny e ad altri giocatori della squadra giovanile dei Grays Athletic (una squadra dilettantistica di cui è dirigente), quando è uscito prima dallo stadio per recarsi al pub Eastbrooke, che fu teatro di uno scontro fra tifosi del West Ham e del Millwall. Ma lui ha sempre sostenuto di essere uscito prima dallo stadio per andare a vedere la partita della sua squadra, impegnata quel giorno contro il Cheshunt, e di essersi fermato prima al pub per un drink insieme al suo amico Miky Woodward, quando dopo dieci minuti sono scoppiati gli incidenti.

Secondo l’accusa, Swallow aveva inviato un sms ai tifosi rivali per concordare il luogo dello scontro, ma lui sostiene che era solo un suo messaggio per conoscere i risultati del campionato in cui sono impegnati i Grays.

Swallow ha precedenti per hooliganismo risalenti alla sua militanza nell’ICF quando era poco più che ventenne: 200 sterline di multa per linguaggio e comportamento aggressivo, inoltre ha nel suo passato una condanna penale ed un’altra pena sospesa per aver causato danni fisici a persone. Il suo avvocato difensore, pur ammettendo i precedenti, ha fatto notare che Swallow ha ormai 53 anni ed è fuori dal “giro” da molto tempo. Ha sostenuto inoltre che le accuse mosse al suo cliente sono “Stupide e ridicole!”.

Oltre a Swallow, altre tre tifosi del West Ham si trovavano sotto processo per lo stesso motivo: si tratta di Shane Flexon, 26 anni, di College Road; Aidan Andrews, 41 anni,di Bermondsey e Shaun Sheridan, 43 anni, di Bermondsey. Tutti inizialmente avevano negato di aver partecipato ad uno scontro premeditato.

Alla fine il giudice, pur dichiarandosi “preoccupato” per un fenomeno (quello della violenza calcistica) che coinvolge anche uomini maturi, ha dovuto assolvere Swallow in quanto le accuse e le prove ammesse non sono state giudicate sufficienti…

Comments

comments

, , ,

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.