Crea sito

NEWS: Modello inglese, incidenti ed arresti

8 agosto 2013

News

hooligans_west_ham_milwall

In Italia spesso viene citato il “modello inglese” come esempio di stadi accoglienti, leggi che applicano la tolleranza zero verso i teppisti e sicurezza. Spesso “sapienti” giornalisti citano l’Inghilterra raccontandoci con quanta solerzia hanno sconfitto gli hooligans, e spiegandoci come adesso gli stadi d’oltremanica siano pieni di bambini e famiglie.

In realtà a crederci sono solo loro che lo raccontano, e tutti i coglioni che il calcio lo seguono in tv, i cosiddetti “tifosi da parabola” che credono di sapere tutto e non sanno un cazzo. La realtà è ben diversa, e l’hanno capito un pò tutti. Certo, è inutile parlarne con chi non vuole capire, ma è sempre un piacere rovinare i loro sogni e sbattergli in faccia la realtà. Non cambieranno idea, ma almeno si rendono conto di essere dei coglioni, e ci rimangono male.

In occasione della partita fra Millwall ed AFC Wimbledon la polizia è intervenuta in mezzo ai tifosi ospiti dopo che alcuni di loro avevano lanciato alcuni fumogeni sul terreno di gioco. Ne è nata una collutazione che ha portato all’arresto di sette tifosi del Wimbledon, ed al ferimento di due steward, uno dei quali ha ricevuto un duro colpo alla schiena che ha reso necessario il ricovero in ospedale.

Altri sette tifosi sono stati arrestati dopo la partita fra Huddersfield e Bradford City: si tratta di sei uomini ed una donna di età compresa fra i 19 ed i 35 anni, protagonisti degli incidenti verificatisi nel centro cittadino dopo la partita. Sono tutti accusati di turbativa di ordine pubblico, e le forze dell’ordine stanno visionando i filmati per stabilire eventuali ulteriori responsabilità.

Insomma, lunga vita al modello inglese!

Comments

comments

, , , , , , , ,

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.